Santa Croce: Macedone arrestato per maltrattamenti nei confronti di moglie e figli

Un cittadino macedone di anni 60, sprovvisto di regolare permesso di soggiorno e già colpito in passato da un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale, è stato tratto in arresto per il reato di maltrattamenti in famiglia dai Carabinieri della Stazione di Santa Croce sull’Arno in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Pisa.

L’uomo, al cui nucleo famigliare era stato assegnata negli anni passati un’abitazione popolare dal parte del Comune di Santa Croce sull’Arno, era già stato sottoposto nei mesi precedenti alla misura dell’allontanamento dalla casa familiare per via della sua condotta particolarmente vessatoria e violenta sia sul piano fisico che piscologico, che lo stesso aveva nei confronti della moglie e della figlia con lui conviventi.

Malgrado il divieto, l’extracomunitario aveva continuato a recarsi con frequenza presso l’abitazione familiare, spesso in evidente stato di ubriachezza.  Proprio queste circostanze hanno indotto le forze dell’ordine a richiedere un provvedimento di natura restrittiva. Al termine dell’arresto il cittadino macedone è stato condotto presso la casa circondariale di Pisa dove si trova tuttora detenuto in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

Condividi!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *