Livorno, truffa ai danni di anziani

Truffa da seimila euro stamani a Livorno ai danni di una coppia di anziani, marito e moglie di 86 e 85 anni. Il colpo è stato portato a termine da due giovani truffatori: un finto addetto di Aamps (la municipalizzata dei rifiuti a Livorno) e un’improbabile ‘guardia di quartiere’ con tanto di casacca, che sono riusciti a impossessarsi dei risparmi che gli anziani custodivano in casa. Sulla vicenda sta indagando la polizia.

Secondo quanto denunciato agli agenti i due anziani sono stati fermati sotto casa dal finto addetto Aamps che ha raccontato loro di dover misurare la grandezza della cucina per la distribuzione dei sacchetti della raccolta differenziata. Così i tre sono saliti al piano dove davanti alla porta di casa hanno incontrato la finta guardia di quartiere che, riuscendo a farsi aprire la porta mentre l’altro distraeva la coppia, si è impossessato con destrezza di una fotografia posizionata su un mobile all’ingresso dell’abitazione. Poi l’ha mostrata agli
anziani chiedendo se fosse loro. Alla risposta affermativa, ha sostenuto che i due avevano appena subito un furto, suggerendo all’uomo di andare a controllare se fossero spariti anche i risparmi.

L’uomo così ha fatto e quando è tornato alla porta, in compagnia della moglie, c’era solo uno dei due giovani. L’altro, che nel frattempo lo ha seguito in casa, si è impossessato del denaro, circa seimila euro, e poi si è dato alla fuga per le scale insieme al complice. Alla coppia, scoperta la truffa, non è rimasto altro che chiamare il 113.

Condividi!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *