Confermata per il settimo anno consecutivo la Bandiera Blu a tutto il litorale pisano

Anche quest’anno la Bandiera Blu sventolerà su tutto il litorale pisano, da Marina di Pisa, a Tirrenia, fino al Calambrone. La consegna dell’attestato, direttamente all’assessore al Turismo Giuseppe Forte, è avvenuta ieri mattina a Roma nel corso della XXVII cerimonia di assegnazione delle Bandiere Blu 2013.

“Considero questo riconoscimento fondamentale per il nostro litorale. –ha detto l’assessore Forte- La Bandiera Blu è un marchio di qualità che può fare la differenza nella scelta di una località anziché di un’altra. Anche quest’anno, per il settimo anno consecutivo, è’ stato premiato insieme a Marina e Tirrenia anche il Calambrone dove risalta il recupero delle Colonie. La Bandiera Blu è frutto dell’impegno e degli investimenti sia pubblici che privati per riqualificare e rilanciare l’intero litorale. Qualità delle acque, tutela e cura del patrimonio boschivo, la realizzazione di cassonetti interrati, la raccolta differenziata con stazioni mobili e il porta a porta negli stabilimenti balneari, l’attenzione alla fruibilità delle spiagge anche per i portatori d’handicup, la sicurezza in mare. Questi gli obbiettivi, per cui abbiamo lavorato e che sono alla base del riconoscimento del nostro litorale come litorale di qualità”.

“Siamo fermamente convinti che per rendere competitivo il nostro litorale dal punto di vista turistico – ha concluso l’assessore Forte -non si possa prescindere dalla sua particolarità principale, il Parco, dalla valorizzazione del nostro patrimonio naturale attraverso una costante attenzione alla sostenibilità ambientale del territorio”.

La Bandiera Blu è assegnata ogni anno dalla Fee-Foundation for environmental education (Fondazione europea per l’educazione ambientale): anche quest’anno si è voluto premiare quelle località “le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti al continuo monitoraggio dell’ARPA(agenzie regionali per la protezione dell’ambiente)”. Molto rilievo è stato inoltre dato, come nelle altre edizioni, alle attività di educazione ambientale e gestione del territorio che le Amministrazioni hanno messo in atto al fine di preservare l’ambiente e al tempo stesso promuovere un turismo sostenibile.

Condividi!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *